09.03.2013 – Il presidente Rago interviene sul caso delle verdure infettate dal topicida riportato da Il Mattino di oggi

Rosario Rago, presidente di Confagricoltura Salerno, interviene sull’argomento in un’intervista a IL MATTINO edizione di Salerno: “…..evitiamo inutili allarmismi che fanno solo male al nostro comparto, siamo ancora qui che ricordiamo i danni causati dalla psicosi ingenerata sempre dalla Germania sui cetrioli infettati dall’escherichia coli, che poi si è scoperto provenire da tutt’altra fonte, intanto ci sono aziende della nostra provincia che ancora piangono i danni di quello sciagurato evento. Sarà bene – continua il presidente Rago – approfondire le indagini sanitarie prima di mettere qualche azienda della nostra provincia alla gogna, per poi danneggiare tutto il settore. Le verdure non confezionate stazionano in varie piattaforme logistiche prima di giungere a destinazione, le contaminazioni “in itinere” sono possibili, ma le aziende del salernitano sono estremamente serie e professionali, e devono tutte sottostare ai controlli sanitari e di qualità se vogliono vendere nella grande distribuzione. Idem anche per è la IV gamma che viene sottoposta a rigorosissimi protocolli di controllo lungo tutta la filiera, dal campo allo scaffale, infatti parte confezionata dall’azienda e così arriva alla grande distribuzione in tempi velocissimi, per questo mi sento di tranquillizzare, senza alcun dubbio i consumatori invitandoli a consumare ortaggi e verdure senza timori.”

Commenti chiusi