17.09.2012 – COMMERCIO ESTERO: “L’EXPORT AGRICOLO SI CONSOLIDA. LA CRISI SUL MERCATO INTERNO SPINGE I PRODUTTORI A INTERNAZIONALIZZARSI”

“Continuano a crescere le esportazioni dei prodotti agricoli che a luglio 2012 (rispetto all’analogo periodo del 2011) sono aumentate del 7,2%. Era andata male nel primo quadrimestre con una punta negativa ad aprile (-14,3% rispetto al corrispondente mese del 2011), ora si sta recuperando e, nei primi sette mesi dell’anno, si registra un calo del 3,4%”. Lo sottolinea Confagricoltura, commentando i dati Istat diffusi oggi sul commercio estero a luglio.

L’export del nostro agroalimentare cresce più del totale delle esportazioni nazionali sia a luglio (aumento tendenziale a due cifre) che nei primi sette mesi del 2012 (+4,7% contro +4,2%); ed è sempre più trainato dall’export dei prodotti trasformati, anche se l’export di prodotti agricoli mostra segnali positivi.

I consumi interni diminuiscono e ciò – osserva Confagricoltura – si ripercuote anche sulle importazioni di prodotti agricoli che calano del 7,3% a luglio e dell’8% nei primi sei mesi del 2012.

“La situazione dei consumi interni non offre spiragli di sensibile miglioramento a breve termine;  da ciò la necessità per le imprese agricole nazionali di accentuare il processo di integrazione e di internazionalizzazione per riuscire a compensare, con l’export, la caduta del mercato nazionale – rileva Confagricoltura -. Lo sforzo in tal senso delle imprese agricole sta dando i suoi frutti, servono però adeguate politiche di accompagnamento”.

Commenti chiusi